Caldarelli

Facebook


NEWS .:. NEWS .:. NEWS .:. NEWS .:. NEWS

Assicurazioni, nel 2016 raccolta premi in calo dell’8,2%

05 luglio 2017 – Il Sole 24 ORe

La raccolta premi complessiva del comparto assicurativo italiano nel 2016 si è attestata a 134 miliardi, con una flessione dell'8,2% rispetto all'anno precedente. Il dato emerge dal rapporto Ania sul settore assicurativo. “Nel 2016 - ha detto la presidente dell'Ania, Maria Bianca Farina - a causa della ripresa economia contenuta, dei tassi di interesse ancora molto bassi e dei mercati finanziari volatili, per la prima volta, dopo 3 anni consecutivi di crescita, la raccolta del comparto vita, pari a 102 miliardi di euro, e' diminuita dell'11%, rispetto al massimo storico registrato nel 2015».

Premio medio scende a 412 euro a marzo 2017 
Si è ancora registrata una riduzione del premio medio dell'Rc auto (pari a -5,9%), anche se in misura lievemente inferiore rispetto agli anni precedenti (era -6,7% nel 2015, -7,0% nel 2014 e -4,6% nel 2013). Il dato emerge dalla relazione Ania 2016. «La riduzione registrata nel 2016 è confermata anche dall'indagine sui prezzi effettivi pagati nella rc auto avviata da Ivass, da cui si desume che il prezzo della copertura rc auto delle sole autovetture (ottenuto come media dei valori rilevati nei quattro trimestri dell'anno) era diminuito proprio del 5,9% rispetto allo stesso periodo del 2015. Sulla base della stessa rilevazione, si stima che il prezzo della copertura rc auto per le sole autovetture è passato da 567 euro di marzo 2012 a 412 euro di marzo 2017», si legge nel rapporto.

Nel 2016 versante imposte per oltre 2mld euro 
Le assicurazioni italiane hanno versato nel 2016 imposte dirette totali per un ammontare pari a oltre 2miliardi, dopo i 2,4 miliardi versati sia nel 2014 sia nel 2015 e gli oltre 3miliardi nel 2013.

Padoan: priorità Italia è lavoro, fiducia per giovani 
«La priorità del Paese è il lavoro, quello dei giovani in particolare. Non lo dico con frustrazione ma con fiducia, perché ci sono sintomi importanti che la possibilità di creare lavoro è forte». Così il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan partecipando all'assemblea annuale dell'Ania. Il governo sta «togliendo impedimenti alla crescita come i problemi del sistema bancario, ci siamo lasciati alle spalle il peggio e si sta vedendo non solo su quello che è oggetto delle analisi dei giornali ma anche nel comportamento quotidiano delle banche». Per Padoan si tratta di un fattore «importante per l'economia italiana che è bancocentrica. Si sta voltando pagina e questo sarà un bene per tutti».


Archivio News Facebook

 

NUOVO ORARIO

01/01/2016

____ORARIO CONTINUATO____ dal lunedì al venerdì 9.15 - 16.30

maggiori informazioni
NUOVA TARIFFA KM E SERVIZI 2 RUOTE

30/06/2017

Sospendi Ciclomotori e Motocicli a TARIFFE PAZZESCHE !!!!!!!!

maggiori informazioni



 

 

Caldarelli Servizi Assicurativi S.A.S.- via Monte Grivola 43 Aosta - P.Iva 00469520076
tel. 0165.554060 - Fax 0165.216211 - -

Informativa Privacy - Cookie policy - area riservata